Posts contrassegnato dai tag ‘twitter’

born

Vista l’ondata di critiche e insulti dopo l’ultimo articolo sui Green Day ci tenevo a precisare una cosa prima di iniziare: non mi sono mai definita una divinità, scrivo solo quello che penso e siete liberi di condividere o meno. Ma ricordatevi che 1)se date dei coglioni a qualcuno che non la pensa come voi, siete solo delle persone davvero piccole e 2) per essere fan di una band bisogna anche saper ragionare con criticità e non per forza prendere tutto per oro colato.

Detto ciò, so che la notizia di oggi mi porterà tantissime minacce di morte, conoscendo il target delle fan, ma è troppo assurda per non essere condivisa.

Ieri sera smanettavo come al solito su twitter e un TT mi ha colpito particolarmente: we were born for this. “Che figo!” Mi sono detta, i Paramore stanno organizzando qualcosa!

…E invece no!

BAM! Apro il link e mi trovo una serie di commenti su Justin Bieber.

Justin fan dei Paramore? Wow questa mi è nuova.

Indago ancora un po’ e scopro che Bieber in realtà ha appena fatto uscire un nuovo pezzo dal titolo, appunto, We Were Born For This.

Per chi non lo sapesse, questa celebre frase, estrapolata dal brano Born For This, caratterizza da sempre il fandom dei Paramore.

Brutto tiro Justin: è vero che non c’è il copyright, ma un po’ di buon senso! Dopotutto anche Avril Lavigne tempo fa intitolò una canzone “Wish you were here”: assolutamente permesso, fin qui tutti d’accordo, ma sicuramente non di certo una dimostrazione di originalità.

Tutto qui penserete? Tanto rumore per nulla? Forse Bieber non conosceva il pezzo dei Paramore?

E invece no, non finisce qui!

Evidentemente il biondino non aveva abbastanza soldi per pagare un grafico che progettasse per lui un logo perchè, udite udite, l’ha rubato da una fanart di tumblr!

http://imnotadisaster.tumblr.com/post/7617759769

Infatti, come potete notare, il carattere utilizzato rispecchia quello della copertina dell’album Riot! E addirittura i colori utilizzati sono gli stessi! (vedi foto a inzio articolo)

Lascio a voi ora immaginare che putiferio ha scatenato ciò sui social network: su twitter è addirittura partito l’hashtag #BieberStoleFromParamore.

Guerra apocalitica tra fandom insomma, nonostante poche ore dopo TheParamoreNews abbia scritto che effettivamente l’artwork di tumblr non aveva nessun copyright e purtroppo nemmeno la frase della band.

Verissimo, quindi beliebers placatevi un secondo, nessuno mette in dubbio ciò, ma a me pare comunque una scelta di cattivo gusto.

La migliore resta comunque la reazione di Hayley, cantante della band, che su Twitter pubblica una foto dei New Found Glory (gruppo dove suona il suo ragazzo, Chad) scrivendo: Crushing on the dude @newfoundglorypractice while everyone’s freakin out about JB on twitter.”

Se lei se ne frega ragazzi, un po’ di maturità e freghiamocene anche noi, invece che continuare a insultarci sui social network, ma Justin ha dimostrato questa volta davvero poca originalità.

Annunci

Proprio questa sera alle 20.30 durante il programma radiofonico di Zane Lowe sulla BBCradio1 è stato possibile ascoltare in anteprima l’ultimo singolo dei My Chemical Romance: Fake Your Death. Ai meno informati questa notizia sembrerà strana dato che la band si è ormai sciolta quasi un anno fa, il 22 Marzo 2013.

 Beh devo ammettere che questa notizia è stata per me sconvolgente, in casa mia è stato un giorno di lutto. E con la frase “Just look at all that pain” dell’ultimo singolo sembra che un po’ loro lo sappiano. La band che aveva preso ispirazione dal crollo delle torri gemelle e aveva segnato gli ultimi dieci anni (e che non avevo ancora avuto occasione di vedere live) non esisteva più.

 Che dire del pezzo, innanzitutto è quasi definibile una ballata ma a parer mio si allontana molto dallo stile di Welcome To The Black Parade. Credo somigli più a canzoni come The Only Hope For Me Is You di Danger Days. Non so ancora dire se mi sia piaciuta o meno. Orecchiabile senza ombra di dubbio, ma troppo breve. Troppo Breve per troncare una carriera di oltre 10 anni.

 Ma ancor più struggente è il video pubblicato pochi minuti dopo: un collage di vecchi ricordi che hanno fatto scorrere fiumi di lacrime tra i fans. Per chi se lo fosse perso questo è il link diretto:

https://www.youtube.com/watch?list=UUCZGYab5SpD0I7Z5JqJZgww&v=tiJzCahaN8w#t=177

É poi lo stesso leader Gerard Day a twittare pochi minuti dopo: Thank you for opening your heart to listen, for the whole ride.” Il popolo di twitter è come sempre diviso in due: da una parte chi non vuole ammettere che sia un bel pezzo perchè ancora troppo afflitto e incazzato, dall’altra chi invece sostiene sia stato un bel modo di dire addio.


May Death Never Stop You verrà pubblicato ufficialmente il 24 marzo 2014 e conterrà le greatest hits e alcuni inediti. 
Inutile nascondere che i fan non abbiano molto apprezzato. Si, una greatest hits implica comunque il successo che il gruppo ha avuto, ma dall’altra faccia della medaglia i più grandi successi escono quando ormai la band è defunta, morta per sempre.

E ancora si fa fatica a crederlo.