Posts contrassegnato dai tag ‘android app’

unnamed

Questo articolo è dedicato ad alcuni software e app molto utili per chi fa musica:

  1. Metronomo “Mobile Metronome”: indispensabile strumento di studio é sempre utile da avere sotto mano. E’ il migliore metronomo che abbia trovato in circolazione perché è molto completo, tra le caratteristiche vi scrivo le più importanti: il tempo è impostabile da 10 a 230 BPM (e contiene anche le indicazioni classiche come “Allegro”, “Vivave” ecc…), è possibile impostare le battute da 2 a 20 quarti per battuta, i quarti possono essere suddivisi in ottavi, terzine, sedicesimi, quintine e sestine, è possible impostare l’accento sul primo quarto di ogni battuta, scegliere tra 4 banchi diversi di suoni e dispone anche della modalità tap per trovare il valore BPM a tappando il tempo sullo schermo. Versione Android free, Android pro.
  2. Gestione spartiti “MobileSheets”: un manager per spartiti davvero molto completo. Permette di organizzare tutti i nostri spartiti in maniera molto efficiente: possiamo ad esempio importare uno spartito pdf, creare annotazioni/sottolineature, linkarlo al suono brano mp3, impostare una velocità sul metronomo integrato per provare il brano senza musica e poi avere a disposizione tutte queste informazioni direttamente dall’app, impostare l’auto scroll in base al tempo del metronomo oppure in base ad un numero di secondi, in più ha il supporto per i pedali bluethoot (schiacciate il pedale e cambiate pagina). Avere una raccolta di brani da suonare organizzata in questa maniera ci semplifica davvero la vita. Da sottolineare che la versione free ci consente di avere solo 8 brani mentre la versione completa non ha limiti.
  3. Gestione brani e spartiti interattivi midi GuitarPro: nella versione desktop è possibile creare/modificare spartiti e riprodurli in formato midi mentre nell’app mobile è solo possibile riprodurli. E’ un software molto diffuso sopratutto grazie alla modalità di riproduzione che è di ottima qualità seppure in formato midi, inoltre contiene davvero molti banchi di suoni realistici adatti ad ogni esigenza. Caratteristica non da poco è la possibilità di avere spartiti contenenti tutti gli strumenti di un brano e poter decidere di metterne uno o più in modalità muta, cambiarne i volumi, o metterli in modalità solo; come al solito contiene anche un metronomo. Gli spartiti in formato guitar pro sono molto diffusi quindi se stiamo cercando dei brani molto conosciuto è possibile trovarli gratuitamente su internet (senza violare nessun copyright perché scritti dagli utenti), a proposito esiste un’interessante portale di spartiti in questo formato ma scritti da professionisti e molto accurati che è si chiama mySongBook.
  4. Backing tracks con spartiti originali Jammitt: software molto interessato che offre la possibilità di sentire e suonare con le vere parti strumentali registrate in studio dei brani presenti nel catalogo e allineati con il loro spartito ufficiale. Sembra fantascienza ma è reale, il catalogo al momento è ancora un po’ limitato ma se troviamo un brano di cui abbiamo bisogno è la piattaforma migliore su cui imparare e provare la nostra esecuzione.
  5. Spartiti e didattica classica Smartmusic: software molto utilizzato in America per l’insegnamento di brani e metodi classici, dispone di un archivio molto vasto ed è molto usato dalle bande e dalle orchestre perché molti brani includono anche le corrispettive registrazioni orchestrali e quindi è possibile provare a casa propria come se ci fosse tutta l’orchestra a nostra disposizione.

Non rimane che cliccare qualche link e approfondire in base alle esigenze! Se qualcuno avesse qualche altra utile applicazione da segnalare basta lasciare un commento qui sotto!

 

Quante volte vi è capitato di cercare su internet il testo di una canzone o per capirne il significato o per cantarla a squarciagola? Stufo di dover ogni volta aprire il browser, scrivere il titolo della canzone e finire sempre su un sito diverso per trovare il testo che volevo mi sono messo a cercare un’app che potesse venirmi in soccorso, ed eccola qui: musiXmatch.

Non è l’unica nel suo genere ma promette di avere il catalogo di testi ufficiali più grande del mondo e più di 20 milioni di utenti. Inutile dire che più utenti ci sono, più il catalogo verrà aggiornato frequentemente, più l’app sarà in grado di attirare investitori e più probabilmente farà bene in suo lavoro.

Come funziona l’app e perché usare questa piuttosto di cercare le singole canzoni su internet?
L’app ha diverse funzioni: può essere utilizzata direttamente come player musicale oppure solamente per i testi. Se volete cercare di volta in volta i testi potete farlo direttamente dall’app senza mettervi ogni volta a cercare su internet, per fare questo dovete disabilitare la funzione standard di sincronizzazione dei brani dalle opzioni.
Che cos’è questa opzione? E’ il motivo principale per cui installarla! E cioè ogni volta che fate partire una canzone in automatico l’app cercherà il suo testo e vi chiederà se mostrarlo o meno. Semplicemente avvia una ricerca per ogni brano che ascoltate mettendovi a disposizione il testo con un solo tap.

Un dettaglio molto importante è che potete tranquillamente utilizzare il vostro player preferito (ad esempio Google Music) e mentre ascoltate la vostra musica ad ogni brano vi apparirà una notifica di musiXmatch, facendo tap avrete il testo a disposizione. Non tutti i player sono supportati dall’app quindi potrebbe essere che questa funzione non sia disponibile su alcuni device ma se rientrare in questo caso vi consiglio semplicemente di utilizzare il player integrato di musiXmatch, non vi accorgerete della differenza e potrete sfruttare appieno le sue funzionalità.

Riporto qui l’elenco ufficiale di quelli riconosciuti (che sono comunque molti): Predefinito di Android Music Player, Spotify, Samsung Music Player, HTC Music Player Archos Music Player, Rhapsody Android Beta, bTunes, ³ (al cubo), WIMP, Zimly, soli Playlist, Poweramp, Winamp, myTouch 4G, Google Music (visita support.musixmatch.com per il rilascio automatico di notifica), Player Pro (di mercato), DAAP media Player, Folder Player, GoneMAD Music Player, MIUI Music Player

Che altro dire? E’ disponibile sia per Android che iTunes, nella versione free contiene banner pubblicitari (se si vogliono rimuovere si può pagare 2,17 € al mese oppure 5,43 € l’anno).

Se cercate di frequente testi di canzoni questa è assolutamente l’app che fa per voi e se l’articolo vi ha incuriosito, visto che richiede 1 minuto per il download, installatela e provatela!