Archivio per la categoria ‘Note Bionde’

È giunta l’ora: mi sono appena accorta che in quasi trenta articoli non ho mai parlato del mio gruppo preferito (da quando avevo 10 anni), i Green Day.

Leggendo più avanti però credo capirete anche il perchè. Partiamo con ordine: come ormai molti sapranno, il 19 Aprile, in occasione del Record Store Day, la band ha rilasciato un nuovo album: Demolicious. “Nuovo”, insomma, questo è tutto da vedere.

Se infatti andiamo ad analizzare la Track List, di nuovo c’è ben poco. Tutti i pezzi infatti risalgono ad Uno, Dos e Trè, quei grandissimi capolavori che i nostri tre amici avrebbero potuto anche risparmiarci.

Non fraintendetemi, come ho già detto all’inizio sono la mia band preferita e non smetterò mai di ascoltarli, ma quei tre album non hanno nemmeno avuto il piacere di entrare nel mio ipod, e questo dice tutto.

Già infatti con l’uscita di 21st Century Breakdown il loro sound era un po’ calato, ma mai avrei immaginato un declino simile. Ho avuto l’impressione che abbiano voluto stra fare per tirar fuori a tutti i costi tre cd fatti male quando invece avrebbero potuto concentrarsi e pubblicarne uno solo ma decente.

Non tutte le canzoni infatti sono da buttar via, ma nell’insieme sono davvero troppe e tutte simili.

Speravo quindi che Demolicious non fosse un’altra delusione, anche perchè la copertina prometteva davvero bene: sembrava si fosse tornati al tempo di Dookie.

E invece ecco la fregatura, analizziamo insieme le tracce:

1.

“99 Revolutions” (demo)

¡Tré!

2.

“Angel Blue” (demo)

¡Uno!

3.

“Carpe Diem” (demo)

¡Uno!

4.

“State of Shock”

5.

Let Yourself Go” (demo)

¡Uno!

6.

“Sex, Drugs & Violence” (demo)

¡Tré!

7.

“Ashley” (demo)

¡Dos!

8.

“Fell for You” (demo)

¡Uno!

9.

“Stay the Night” (demo)

¡Uno!

10.

“Nuclear Family” (demo)

¡Uno!

11.

Stray Heart” (demo)

¡Dos!

12.

“Rusty James” (demo)

¡Uno!

13.

“A Little Boy Named Train” (demo)

¡Tré!

14.

“Baby Eyes” (demo)

¡Dos!

15.

“Makeout Party” (demo)

¡Dos!

16.

Oh Love” (demo)

¡Uno!

17.

“Missing You” (demo)

¡Tré!

18.

“Stay the Night” (acoustic)

¡Uno!

Basta un colpo d’occhio per capire che sono tutti brani presi da Uno, Dos e Trè. L’unica canzone originale è State of Shock e ammetto che non è male. Stay The Night compare addirittura due volte, di cui l’ultima in versione acustica.

Quello che ora mi chiedo è: se avete pubblicato il meglio di tre cd, non facevate prima a far uscire direttamente questo? A me sembra solo una trovata commerciale, e questo mi delude profondamente.

Grazie al cielo nei loro concerti non mancano mai le loro hit d’oro tratte da American Idiot, Dookie, Kerplunk e via dicendo, altrimenti credo che se tornassero in Italia questa volta sarei la prima a snobbarli.

Cari Green Day, questa volta ci avete demolito letteralmente.

Annunci

Scrubs il Musical

Pubblicato: aprile 15, 2014 da Isabella Castelli in Note Bionde
Tag:, , , , ,

Udite udite fan della serie: c’è una bellissima sorpresa per voi!

La settimana scorsa infatti, per gli amanti di Scrubs, è stata pubblicata una notizia strepitosa: Bill Lawrence sta progettando un musical ispirato alla serie!

La musica ha sempre svolto un ruolo fondamentale nella sit-com. Vi ricordete sicuramente la puntata completamente musicale, dove il disturbo della paziente su cui era incentrato l’episodio consisteva nel fatto che lei  non sentisse le persone parlare bensì cantare.

Famosissimi anche i motivetti canticchiati ormai da tutti di “Notte e Bistecca” e della canzone della Pupù, solo per citarne alcuni.

Lo show sarà strutturato in modo da prendere ispirazioni dalle puntate più divertenti e significative delle varie stagioni, andando a completare anche i “viaggi mentali” dei vari personaggi.

Non serve però essere tassativamente un seguace di JD e della sua squadra perchè anche i nuovi arrivati potranno apprezzare lo spettacolo.

Indicativamente sarà portato in scena nel 2017 e la nostra speranza è che a Broadway faccia talmente tanto successo da riuscire ad arrivare anche in Europa.

Zach Braff, interprete del protagonista di Scrubs, è sempre stato amante del teatro (ricordiamo che ha preso parte in All New People nei teatri inglesi) e parteciperà creativamente al progetto.

La brutta notizia è che nessuno degli attori principali purtroppo reciterà nel musical, ad eccezione del quartetto canoro di Tod. I quattro attori hanno già infatti dimetichezza con il teatro e sono artisti di musical.

Per quanto riguarda il lato finanziario, Lawrence sta ancora cercando una compagnia che investa nel progetto e realizzi la sua idea. La Disney intanto ha già messo a disposizione i diritti, così che lo show possa essere messo sul mercato.

Molte sono anche le idee e le canzoni arrivate dai vari compositori, quindi ora non resta che aspettare e sperare che il tutto venga realizzato.

Non c’è che dire, questa sì che è una bellissima sorpresa!

 

 

Buona sera rockers! Oggi riprendiamo il nostro appuntamento mensile con le band emergenti.

I protagonisti questa volta sono i Forever Downers, una giovane band pugliese che ha tanta voglia di far conoscere la propria musica.

Il gruppo nasce dalle ceneri di una precedente band, i Breath99.La nuova formazione è composta da Giovanni Gasbarro (Chitarrista e cantante) e da Saverio Simeone (Bassista e cantante).

I ragazzi iniziano sin da subito a registrare diverse demo, con tanta passione e divertimento.

Il progetto comincia nello studio casalingo di Saverio, muniti di Mac, chitarre, bassi e voce, facendo prendere pian piano vita alle prime canzoni.

Col passare dei giorni, il gruppo, sempre più affiatato, compone diversi pezzi, tra cui un brano che in seguito verrà registrato in modo professionale: il titolo provvisorio era Stop Breathing, successivamente sostituito con A letter to my love.

Come tutte le band emergenti i soldi e la tecnologia costituiscono un ostacolo, ma l’importante è sempre non arrendersi e cercare di arrangiarsi con quello che si ha.

Mentre il tempo scorre e i pezzi aumentano di volta in volta, sui socialnetwork arrivano finalmente alcune proposte di radio ed eventi che motivano i ragazzi sempre di più.

Citando un loro pezzo ” Nessuno è essenziale, nessuno è l’attore principale” si capisce chiaramente che l’unione, e sopratutto l’amicizia all’interno della band rimane una componente solida e incredibilmente vera.

Ed ecco che il tanto atteso traguardo arriva: la band compone un intero album (in modo semiprofessionale) tanto richiesto dalla gente a loro vicina.

E le soddisfazioni non finiscono qui: il gruppo decise di cercare sulla rete nazionale alcune etichette discografiche disposte a investire sul loro talento e l’occasione si bussò alla loro porta.

La Green Production si candidò per far loro registrare un singolo professionalmente. La notizia scatena ovviamente tanta gioia, e questi ragazzi non vedono l’ora di condividere la loro musica.

 

Se siete curiosi di ascoltare il loro brano ecco i link!

http://www.deezer.com/album/7041849

Potete insoltre acquistarlo qui

http://www.mixrad.io/it/it/products/forever-downers/a-letter-to-my-love/54666531/

 

Se questi ragazzi vi hanno incuriosito, non vi resta che seguirli  sulle loro pagine facebook e youtube.

https://www.facebook.com/ForeverDownersFD?ref=hl

https://www.facebook.com/ForeverDownersFD?ref=hl

Buon ascolto a tutti!

Vi ricordate l’anno scorso quanta gioia/polemica era nata perchè improvvisamente tutti gli artisti internazionali avevano scoperto che sì, l’italia esiste, e sì, forse era il caso di venirci a suonare?

Bene, sembra che quest’anno la storia si ripeta!
In pochi giorni infatti sono state annunciate ben tre date mozzafiato, che hanno fatto impazzire molti di voi.

Partiamo dal ginger-head Ed Sheeran che verrà a trovarci all’Alcatraz di Milano il 20 Novembre. Milano sarà l’unica tappa italiana del suo tour europeo. (I biglietti saranno acquistabili a breve).
Certo, ci fa sempre comunque molto piacere sapere che il nostro paese è stato incluso tra le tappe di un’artista ormai amato a livello mondiale, però ancora una volta i poveri fan meridionali dovranno spostarsi per potere assistere allo show.

Altra notizia bomba: I Fall Out Boy, dopo la loro reunion, decidono di tornare nella nostra penisola! Era dal 2009 che i ragazzi non si esibivano in italia e i fan sono entusiasti di poterli vedere di nuovo.
Anche qui però un po’ di polemica è nata. La band infatti non sarà headliner il 10 Giugno all’Ippodromo City Sound di Milano, bensì aprirà il concerto dei Linkin Park.

Accoppiata avvincente, nessuno lo mette in dubbio, ma così il biglietto viene a costare più di 60 euro, e non tutti possono permettersi quella cifra per uno show di meno di un’ora.
In ogni caso l’evento ormai è Sold-Out, quindi a meno di vincere concorsi promossi da radio come Virgin, per chi ha esitato a comprare i biglietti, ora è troppo tardi.

Chiudiamo con il botto: dulcis in fundo infatti troviamo nientemeno che i Rolling Stones! Sembra incredibile e vi posso assicurare che non è assolutamente un pesce d’aprile. Mick Jagger e soci hanno infatti incluso nel loro tour la capitale italiana per un’unica imperdibile data il 22 Giugno al Circo Massimo.
(Finalmente il sud ha la sua rivincità).

E la band fa le cose in grande: sarà possibile acquistare diverse tipologie di biglietti per l’accesso al backstage, al pit e per accedere a diversi servizi.
Sarà il chitarrista John Mayer, ex fidanzato di Katy Perry, ad aprire lo spettacolo, e i fan di tutta italia non vedono già l’ora.

Beh, si prospetta ancora una volta una bellissima annata!

Buon 100° episodio Glee Club!

Pubblicato: marzo 25, 2014 da Isabella Castelli in Note Bionde
Tag:, , , , , , , , ,

Bellissima questa foto dove tutti gli attori del cast sorridono davanti alla torta con scritto in grande CENTO.

E la scorsa settimana finalmente anche i fan di Glee hanno potuto festeggiare queste bellissime 100 puntate!

L’episodio è andato in onda nella notte di mercoledì negli Stati Uniti, ma già dal giorno dopo è stato possibile trovare il link streaming in tutto il mondo.

Per i pochi che ancora non la conoscessero, questa serie Tv incentrata sulla musica ha spopolato in tutto il continente, proponendo cover dei brani più famosi di sempre. Le New Directions, così si chiama appunto il coro dell’istituto McKinley, ha sempre lottato contro il bullismo di Cheerleaders e giocatori di Rugby, finchè non è riuscito ad affermarsi prima alle regionali e infine alle nazionali di canto coreografato.

La puntata in questione, ovvero la 5×12, si chiama appunto 100 e narra della rimpatriata di tutti gli attori del cast ormai usciti di scena da una stagione o più.

Ritornano proprio tutti: Quinn, Brittany e Mike, che ormai erano fuori dalla serie da più di un anno; Santana, Kurt e Rachel da New York; Mercedes e Puck rispettivamente dalla carriera da diva e da quella militare.

Uniti quindi a Sam, Tina, Blaine e a tutti i nuovi membri del Glee Club, cantano insieme una canzone a loro scelta, che sia stata già esibita durante i loro anni scolastici al McKinley.

Viene riproposta Keep Holding On in versione acustica, Toxic che avrà sicuramente fatto impazzire tutti i maschietti che hanno visto la puntata e Defying Gravity.

A lottare contro Sue e la chiusura del club, non essendo loro riusciti a vincere le nazionali, tornano anche le biondissime e strepitose Gwyneth Paltrow e Kristik Chenoweth, amatissime sia dai ragazzi che dal pubblico a casa.

Commovente il discorso degli ultimissimi minuto del professor Schuester, ormai arreso davanti alla fine del club, che ringrazia uno ad uno i suoi studenti.

All’appello però manca sempre lui, il quaterback Finn Hudson, intepretato dal giovane Cory Monteith. Come tutti sanno Cory è venuto a mancare l’estate scorsa a causa di un overdose e questo vuoto lasciato ormai è incolmabile.

È quasi certo infatti che la sesta stagione sia l’ultima in programma per Rian Murphy e la sua squadra. Ormai la trama sta diventando noiosa, poco avvincente ed emozionante, e rischia di annoiare i fan della serie.

C’era bisogno quindi di una svolta che forse i primi membri delle Nuove Direzioni sono riusciti a portare. Chissà se la storia tra Quinn e Puck continuerà, se Rachel e Santata si riappacificheranno, se la ship Brittana prenderà il posto di Dantana.. per ora non ci resta altro che “Raise Our Glass” e festeggiare insieme a loro..

..Buon 100° episodio Glee Club!