We Are Believers: La moda dei cartelli continua con gli You Me At Six

Pubblicato: marzo 18, 2014 da Isabella Castelli in Note Bionde, Presentazione
Tag:, , , , , , ,

La moda dei cartelli ai concerti continua: questa volta i protagonisti sono i fan degli You Me At Six!

Ve ne avevo già parlato recentemente approposito  degli All Time Low e  dei Backstreet Boys e questa moda italiana non sembra fermarsi.

Per chi ancora non lo sapesse, recentemente alle date italiane dei concerti di band di ogni genere musicale, è consuetudine tra i fan organizzarsi e portare dei semplici fogli in formato A4 con sopra scritta una frase particolar di una canzone, una parola rappresentativa del gruppo oppure  semplicemente la scritta “Grazie”.

Sabato 15 Marzo gli You Me At Six si sono esibiti al Live Forum di Assago, piccolo locale che ha sede nella più grande e famosa  struttura del Mediolanum Forum.

I fan trepidanti erano già in attesa dalle prime ore dell’alba e ciò ha meravigliato tantissimo i ragazzi, che increduli non sapevano come comportarsi vedendoli: ricordatevi infatti che nel resto del mondo i più intraprendenti si recano ai concerti solo poche ore prima riuscendo ad aggiudicarsi la prima fila senza problemi… tutto l’opposto che da noi insomma!

La prima sorpresa dei fan sono stati gli Starlights: piccoli braccialetti fosforescenti usati tipicamente in discoteca che quasi tutti avevano comprato e, nel buio del Live Forum, spiccavano ovunque.

Scaletta avvincente, ricca di pezzi vecchi come Underdog e Liquid Confidence combinati a quelli nuovi come Cold Night che hanno convinto anche i più scettici riguardo al nuovo album. Suonato dal vivo anche Room To Breathe, che presto uscirà negli Stati Uniti come nuovo singolo.

Durante il pezzo di chiusura, Lived A Lie, il pubblico ha alzato i propri fogli con una delle frasi più significative del brano: We are believers.

Josh Franceschi e gli altri membri sono rimasti molto colpiti dal calore dei loro fan e hanno risposto con un sentito “grazie” pronunciato dal cantante in perfetto italiano, avendo appunto lui origini toscane.

Avendo vissuto nove anni a Milano, il cantante non vedeva l’ora di questa data e tutta la sua famiglia ne ha approfittato per seguirlo e ripercorrere le vie della loro amata città.

Ottimo verdetto quindi, sia i fan che la band sono soddisfatti. Speriamo quindi che questa bella iniziativa continui così che in tutto il mondo si veda quanto noi italiani mettiamo passione in ogni cosa che facciamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...