Il gesto delle corna del Rock

Pubblicato: febbraio 2, 2014 da Alessandro Saitta in Sapevate che...
Tag:, , ,

idro

Tutti conosceranno ed avranno usato almeno una volta il gesto delle corna ad un concerto. Ma vi siete mai chiesti da dove proviene questo gesto? Con certezza non lo sa nessuno ma l’ipotesi più accreditata in ambito musicale è che la prima persona ad utilizzarlo fu il grande John Lennon! Sorpresa delle sorprese questo simbolo comparve la prima volta nei vari materiali relativi al celebre album Yellow Submarine dei Beatles alla fine degli anni ‘60 (diverse foto, cartonati, filmato animato) nella variante a due dita, con solo indice e mignolo alzati e il pollice sopra alle altre due dita.

lennon-hm-cartlennmetal-beatles

Alcuni dicono che stesse a significare “I love you”, perché le dita in quella maniera formerebbero le iniziali del messaggio con le lettere I, L e U, in contrapposizione altri replicano che il pollice in realtà sia appoggiato sul dito medio e quindi non trovino la lettera I, abbattendo la teoria. Di fatto la variante a tre dita nel linguaggio dei segni americano significa “ti amo”.

Dopo di lui il simbolo diventò molto più famoso, direi “di pubblico dominio”, con il cantante dei Black Sabbath: Ronnie James Dio. In una famosa intervista alla domanda sull’origine del gesto replicò semplicemente che aveva preso il gesto dalla nonna italiana che utilizzava le corna per scacciare il malocchio. Fu grazie a lui che il gesto iniziò a essere replicato dal pubblico e acquisì il significato di apprezzamento “you rock!” che tutti oggi conosciamo!

Ronnie-James-Dio-gesto-delle-cornati-amo-linguaggio-dei-segni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...