Il playback, perché?

Pubblicato: dicembre 8, 2013 da Alessandro Saitta in Sapevate che...
Tag:,

In molte situazioni le esibizioni di cantanti e musicisti vengono eseguite in playback cioè con l’utilizzo di registrazioni. Quando un cantante si esibisce in playback significa che il volume del suo microfono viene azzerato o addirittura non viene neanche collegato al mixer; la stessa cosa succede per le esibizioni di band intere dove tutti i componenti “suonano” sincronizzati con la base preregistrata. Gli spettatori vedranno tutti i componenti all’opera ma non potranno ascoltare quello che realmente stanno facendo perché il tutto viene mutato.

Perché si ricorre a questa tecnica? Ci sono diversi motivi per cui si fa: nelle trasmissioni televisive a volte non viene concesso il tempo necessario alla preparazione del palco o non viene messa a disposizione la strumentazione necessaria, altre volte non c’è il tecnico del suono ecc… Immaginate quanti problemi si risolvono in questa maniera, basta prendere degli strumenti qualsiasi (senza badare alla qualità), non c’è bisogno di effettuare i vari cablaggi, niente soundcheck, nessuna preoccupazione per quanto riguarda la qualità del suono in uscita. In pratica la trasmissione è in grado di allestire un palco finto in mezz’ora e i musicisti potranno arrivare anche 5 minuti prima dell’esibizione. Se volete farvi quattro risate potete guardare questo video dei Muse a Quelli che il Calcio che si prendono gioco di Simona Ventura essendo stati obbligati ad esibirsi in playback: http://www.youtube.com/watch?v=ispoFdWRXro

Altre volte non è una condizione imposta ma è una scelta precisa della band/dell’artista. In questo caso può essere dovuto ad un problema tecnico (molte volte capita che i cantanti si ammalino prima delle esibizioni e rimangano senza voce, a quel punto o si fa saltare l’esibizione o si ricorre, forse inevitabilmente, al playback) oppure alla difficoltà fisica di sostenere l’esibizione  (spesso soprattutto gli artisti pop eseguono dei pezzi in playback perché le coreografie richiedono uno sforzo fisico che influenzerebbe troppo negativamente il canto per problemi di fiato).

Purtroppo in alcuni casi gli artisti preferiscono il playback puramente per “stare più tranquilli”. Se si registra un pezzo c’è modo di lavorare e correggerlo fino alla perfezione, mentre quando si eseguono dei pezzi molto difficili dal vivo c’è sempre la possibilità di sbagliare/di commettere qualche incertezza. Tutti sanno che l’emozione spesso gioca brutti scherzi e questa cosa non vale solo per i “comuni mortali” ma anche i professionisti. E’ chiaro che se magari a noi bastano 100 persone per farci andare in ansia per loro il numero si alza, ma pensate a quando ci si trova di fronte ad uno stadio intero! Nella peggior delle ipotesi il playback viene utilizzato per sopperire a delle carenze tecniche, in studio è possibile rifare mille volte lo stesso pezzo, correggere il tempo, l’intonazione del cantante, registrare una traccia in più riprese, migliorare ed elaborare il suono ecc… Beyoncé in occasioni importanti l’ha fatto, ad esempio per l’insediamento di Obama: http://www.youtube.com/watch?v=Lj2aZfCvN8U

In generale il playback è visto male da chi fa musica per piacere perché viene considerato un po’ come prendere in giro lo spettatore, mentre è una consuetudine per tanti professionisti. Personalmente sono contro al playback per due motivi: come batterista perché le tecnologie che abbiamo a disposizione in studio sono talmente sofisticate che anche chi non sa suonare può apparire un fenomeno ed in questo modo si toglie merito a chi è più bravo, come fan non vedo invece il motivo per cui andare a vedere un concerto se poi l’esibizione non è eseguita dal vivo, vedere di persona un musicista su un palco che fa finta di suonare che senso ha? Soprattutto visto che i prezzi dei biglietti spesso non sono così bassi!

E voi che ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...