MILANO RISUONA AL RITMO DI BASTILLE, THE MAINE E AVENGED SEVENFOLD

Pubblicato: novembre 25, 2013 da Isabella Castelli in Note Bionde
Tag:, , , , , , , ,
1471905_10201526147533799_743138678_n

Foto scattata direttamente dalle prime file da Laura Marchese!

Questo week end sono stati così tanti i concerti a Milano che non ho saputo quale scegliere e, nell’indecisione, ho deciso di offrirvi delle pillole di ciascun evento!

Iniziamo da Venerdì sera quando i The Maine insieme a molte altre band come i Chiodos, i The Color Morale, i The Anthem e gli Atlantic Tides hanno scaldato il Live Forum di Assago suonando in occasione dell’Amen Fest 2013.

Le band di apertura sono state tutte molto brave e all’altezza della situazione, soprattutto i Chiodos che si sono aggiunti alla lista solo all’ultimo minuto. Dovevano infatti suonare in quei giorni nel Veneto con gli Escape The Fate per il Warped Tour che però è stato annullato e, non volendo rinunciare all’occasione di esibirsi in Italia, sono stati aggiunti alla scaletta pochi giorni prima del Live. Critiche molto positive sia a loro che alla band portante, i The Maine, che pare abbiano suonato anche meglio dell’ultimo concerto in Italia, nonostante la scaletta, a detta di qualche fan, non sia stata granchè questa volta.

Sempre ad Assago ma il giorno successivo sono stati invece gli Avenged Sevenfold i protagonisti dell’arena. Diciamo che tutti i fan erano molto scettici su come sarebbe andata, considerando le brutte recensione che venivano date online alle loro performances dal vivo. Invece il verdetto è stato più che positivo per tutti: una vera bomba. Hanno suonato brani storici e conosciuti da tutta l’arena come Afterlife e Nightmare, che cantava davvero a squarciagola, mischiandoli poi a pezzi dell’ultimo album. Tecnicamente sono stati impeccabili dal primo all’ultimo secondo e il nuovo batterista Arin non fa rimpiangere affatto quella pietra miliare che era The Rev. Anche questa volta la folla italiana si è dimostrata, a detta di Matthew Shadow, la migliore di tutto il Tour.

Per le due band di apertura i pareri sono invece discordanti: i 5 Finger Death Punch sono stati bravissimi ed energici a detta di tutti mentre gli Avatar hanno suscitato qualche perplessità, ma hanno comunque saputo intrattenere a loro modo il pubblico.

Stesso giorno, ovvero sabato 23, ma all’Alcatraz sono invece i Bastille i protagonisti della serata! Due parole vanno però prima spese sui To Kill A King, band di apertura che ha entusiasmato il parterre della discoteca milanese. Alle 20.40 invece sono i Bastille a rivendicare il palco, con una ricca scaletta di 16 brani. Performance impeccabile e coinvolgente da parte della band inglese, dalla prima all’ultima nota. Molta umanità e simpatia è anche dimostrata dal cantante che scende tra la folla per cantare alcuni brani con i suoi fan.

Questa sera invece saranno i Bring Me The Horizon a scaldare l’Alcatraz milanese.

Che altro aggiungere, questo week end è stato davvero pieno di emozioni!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...