ROMA DA RECORD, NAPOLI E JUVE NON MOLLANO. FIORENTINA E INTER SUBITO DIETRO

Pubblicato: ottobre 28, 2013 da Andrea Baldeschi in Offside
Tag:, , , ,

Roma

La nuova Roma continua a stupire e con la vittoria in 10 uomini per 1-0 sull’Udinese, non solo infrange l’imbattibilità dei bianconeri al Friuli, ma raggiunge il record di nove vittorie consecutive in Serie A. Partita che con le assenze di Totti e Gervinho, e l’espulsione di Maicon per somma di ammonizioni, si era messa decisamente male per la squadra di Garcia che però grazie a qualche errore sotto porta degli avversari riescono a vincere nel finale con il gol partita dell’americano Bradley.

Una Juventus straripante batte 2-0 in casa un Genoa non irresistibile nonostante il ritorno di Giampiero Gasperini.
La squadra di Conte appare brillante, aggressiva ed offensiva come gli anni passati, e solo una grande prestazione di Perin evita la goleada. Il vantaggio lo firma Vidal su rigore, e il raddoppio è del bomber Tevez, con una percussione in area e conseguente tiro ad incrociare sul palo lontano. Ottime le prestazioni di Llorente, Pogba, Asamoah, con un Isla ritrovato e un Pirlo a gestire le redini del gioco.
Il Napoli invece vince 2-0 al San Paolo contro il Torino. La squadra di Ventura non è stata in grado di impensierire il Napoli che però ha avuto bisogno di 2 penalty per accaparrarsi i 3 punti in questa partita. Con un Higuain finalmente titolare la squadra di Benitez crea gioco ma non riesce a segnare, fino al fallo da rigore di Bellomo su Mertens. Dal dischetto Higuain non sbaglia e regala il vantaggio partenopeo. La seconda rete arriva sempre dagli undici metri, con Glik che ferma con il braccio un tiro verso la porta causando la massima punizione. Higuain trasforma anche questo rigore portando a due le reti di vantaggio del Napoli sul Toro. Risultato che rimarrà invariato fino al termine della partita.

L’Inter, nell’anticipo del sabato, riesce a sbaragliare un combattivo Hellas Verona, con un risultato di 4-2.
La squadra di Mazzarri parte subito forte con due gol abbastanza rocamboleschi nei primi 12′ minuti. Jonathan e Palacio portano subito i nerazzurri sul doppio vantaggio grazie alla deviazione decisiva di un difensore sul tiro del Divino, e sulla sfortunata respinta sulla linea di porta da parte di un giocatore del Verona contro Palacio. Martinho prova a riaprire la partita con un bel gol dopo uno scambio con Toni, ma l’Inter reagisce subito segnando altri due gol con Cambiasso e Rolando. Inutile nel finale il gol di Romulo, ma comunque da applaudire la prova del Verona che non ha mai mollato.

La Fiorentina vince in rimonta per 1-2 sul campo del Chievo Verona. I padroni di casa passano in vantaggio grazie ad un bel gol di testa di Cesar, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ma poi sale in cattedra Cuadrado che con una prestazione fenomenale e una doppietta da campione regala la vittoria alla squadra di Montella. Non stupisce quindi che l’esterno Viola sia seguito da tutti i Top Club europei.

Nel posticipo la Lazio torna alla vittoria allo Stadio Olimpico per 2-0 ai danni del Cagliari. Petkovic tiene ancora in panchina Klose e la Lazio non riesce ad essere incisiva. Quando nel secondo tempo il tedesco fa il suo ingresso in campo la Lazio cambia faccia: Gol e rigore procurato per Miro Klose. Il rigore porta la firma di Candreva.

Il Milan subisce un’altra sconfitta in casa del Parma di Donadoni: finisce 3-2. I Ducali partono subito bene portandosi sul 2-0 con le reti di Parolo e Cassano, ma i rossoneri sono autori dell’ennesimo recupero andando a pareggiare con le reti di Matri e Silvestre. Ma proprio quando la partita sembra ormai decisa, una bordata su punizione da 35 metri di Parolo si insacca nella porta di Gabriel regalando la vittoria al Parma e la sconfitta al Milan.

Nel fondo della classifica importantissime le vittorie di Sampdoria e Bologna entrambe per 1-0 rispettivamente contro Atalanta e Livorno per dare un po’ di ossigeno alle squadre. Chiude la giornata il pareggio a reti bianche tra Catania e Sassuolo.

Lorenzo Castiglia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...