LIBERTE’, EGALITE’, FRATERNITE’

Pubblicato: ottobre 19, 2013 da Andrea Baldeschi in Cinexperience
Tag:, , , ,

Cose nostre malavita
” La gente mi chiedeva: com’è essere intoccabili? Veramente avrebbe dovuto chiedermi: che succede quando finisce tutto?”

Chiedete a Benacquista Tonino di dare un giudizio sulla trasposizione cinematografica di “Malavita” sul grande schermo targata Luc Besson. Non potrà che sorridervi ed essere estremamente soddisfatto.  Ancora una volta, infatti, il duo Scorsese-De Niro vince su tutti i fronti: sceneggiatura, colonna sonora, recitazione, doppiaggio. La scelta degli attori, d’altronde, parla da se: oltre al maestro Robert, la bellissima Michelle Pfeiffer, l’irresistibile Dianna Agron e il man in black per eccellenza Tommy Lee Jones rendono i 111 minuti più che soddisfacenti. Una commedia tragicomica, portata all’estremo da eventi tutto sommato bizzarri: non succede tutti i giorni di notare una ragazzina che piglia a racchettate un bel francesotto spaccandogli il cranio o una signora che dà fuoco ad un intero supermercato. Sotto gli occhi vigili di Malavita, il pastore tedesco della famiglia Blake, nella sperduta cittadina in Normandia ne succedono di tutti i colori, insomma. E non credo ci sia da stupirsi se il caro vecchio prete, prendendo atto delle trascurabili faccende della famiglia Blake, finisca per reputarla l’incarnazione del male.

Voto: 7,5/10

Andrea Baldeschi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...