ITALIA, IL PAREGGIO NON BASTA: FUORI DALLE TESTE DI SERIE

Pubblicato: ottobre 17, 2013 da Andrea Baldeschi in Offside
Tag:, , , , , ,

Italia

Con il pareggio al San Paolo contro l’Armenia per 2-2 si chiude il cammino di qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014  da parte della nazionale Italiana. La Nazionale di Prandelli esce imbattuta da questa fase di qualificazione, esattamente come era successo per le ultime qualificazioni Europee. Ma c’è poco da festeggiare alla luce del fatto che questo risultato non permette agli azzurri di accedere ai prossimi Mondiali come testa di serie.

La serata era iniziata fin da subito con il piede sbagliato per l’Italia, quando un errore al quinto minuto di Aquilani in disimpegno, aveva mandato in porta Movsisyan per il vantaggio Armeno.   La reazione Azzurra arriva al 25’, quando un’ispiratissimo Lorenzo Insigne aveva servito in maniera impeccabile in mezzo all’area avversaria l’accorrente Florenzi per il gol del pari momentaneo, 1-1. Dopo il pareggio l’Italia inizia a giocare un ottimo calcio e confeziona alcune ottime occasioni con Insigne, idolo di casa. Nel secondo tempo però la nazionale torna ad essere quella dei primi 20 minuti, spenta, svogliata e poco propensa al pressing, e difatti subisce la seconda rete dell’Armenia con Mkhitaryan, è 1-2. Ancora una volta è il gol subito a dare la scossa alla squadra, che dopo soli sei minuti riacciuffa il pareggio grazie ad un gol del subentrato Balotelli, imbeccato da un fantastico assist di Pirlo. È proprio il giocatore rossonero, al centro di mille polemiche per un tweet polemico di qualche giorno fa, a regalare le maggiori emozioni nel finale.
Sua la punizione dalla lunghissima distanza che impensierisce l’estremo difensore Armeno, e sua anche nei minuti di recupero un’irresistibile discesa in solitaria contro quattro avversari con la successiva conclusione che va a sfiorare il palo lontano e a infrangere le speranze Azzurre di entrare nel G8 delle testa di serie. Finisce così 2-2.

Per la prima volta nella sua storia l’Italia non partirà dalla prima fascia nel sorteggio dei gironi della coppa del mondo che si terranno il prossimo 6 dicembre. Primo ostacolo dunque per il commissario tecnico Cesare Prandelli, che si avvia alla sua ultima avventura sulla panchina azzurra con tanti problemi da risolvere, ma anche con tante note positive e punti fermi quali sono ormai Balotelli, Florenzi, Pirlo e l’astro nascente Insigne.

Lorenzo Castiglia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...