BENDA SULL’OCCHIO, UN PEZZO D’ANTIQUARIATO

Pubblicato: settembre 20, 2013 da Andrea Baldeschi in Redbreast
Tag:, , , , ,

Assassin's creed

Nel corso degli anni ho imparato, grazie ai film e soprattutto grazie ai libri, ad immaginare la figura del pirata come quell’uomo privo di scrupoli, capace di farti camminare sull’asse se per caso fosse stata bevuta l’ultima goccia di rum senza il suo permesso… Un uomo il cui aspetto fisico incute terrore al primo sguardo ,con una benda sull’occhio e quella gamba di legno segno di una lotta con un feroce pesce cane… Avete in mente anche voi? Bene, allora cestinate tutto!

Nasce il Pirata 2.0,un mix esplosivo tra figaggine e “scusa ma quel braccio lì per terra non è il tuo?” ,conosciuto anche col nome di Edward Kenway,  protagonista dell’ attesissimo Assassin’s Creed IV:Black Flag.

Creatura della Ubisoft, questo gioco vi porterà nel periodo più fiorente della pirateria(1715-1720), dandovi la possibilità di esplorare le isole del Mar dei Caraibi ,le antiche rovine Maya, senza tralasciare nemmeno un piccolo golfo.

I più appassionati della saga, leggendo il periodo in cui è ambientato il gioco, si chiederanno come sia possibile, visto che il suo predecessore(Assassin’s Creed III) narra delle vicende accadute durante la Guerra di Indipendenza americana, storicamente dopo il nuovo capitolo. Ebbene, Edward non è altro che il padre di Haytham Kenway e il nonno di Connor Kenway, i due protagonisti di ACIII. Scelta alquanto strana, visto che fino ad ora la successione dei protagonisti(a partire da Altair passando per Ezio Auditore da Firenze, finendo poi con lo stesso Connor) è stata basata su una “consecutio temporum” lineare…

Nel corso degli anni la saga di Assassin’s Creed si è evoluta, e  non solo graficamente, ma anche nello stesso gameplay, fornendo in ogni capitolo qualche elemento capace di intrigare e appassionare il giocatore. A partire dal primo, in cui gli obiettivi da assassinare erano diversi e storicamente riconducibili a fatti realmente accaduti, ma  in cui le missioni intermedie per arrivare ai sopra menzionati obiettivi non erano ripetitive, erano maniacalmente identiche! Fino ad oggi(ACIII) in cui le missioni si intrecciano tra atroci omicidi e corse sugli alberi in cerca di selvaggina… Insomma, una varietà molto gradita.

Perché tutta questa pappardella di parole? Per farvi capire quanto questo nuovo capitolo sia innovativo. Vi citerò solo alcuni aspetti che le papille gustative dei fan sfegatati apprezzeranno…

– Ampio arsenale bellico: oltre alle lame celate e ai pugnali, abbiamo a disposizione ben quattro pistole a pietra focaia intercambiabili, due affilatissime sciabole da usare all’unisono(alla Prince of  Persia insomma…), e come ciliegina sulla torta una letale cerbottana, i cui dardi avvelenati sono un toccasana per i nemici ignari.

– Caccie al tesoro per tutti i gusti! Pensavate che le mappe con sopra la X che indica il luogo segreto fossero un’invenzione della C.I.A per distrarci dai reali problemi del globo terrestre? NO! Esistono davvero, e sarà compito nostro metterci alla ricerca della pietra preziosa o dei dobloni d’oro per poterci permettere di potenziare la nostra nave micidiale e diventare ricchi sfondati!

– Libertà di esplorazione con la propria nave(la Jackdow  ndR) senza limiti o caricamenti di mappe! Potremo infatti passare dall’esplorazione della terra ferma a quella marittima in un batter d’occhio salendo semplicemente sul vascello e impugnando il timone, e poi via che si naviga! Ma da soli? Certo che no, ci vuole una ciurma! E allora esploriamo ogni città, ogni anfratto che ci si para davanti, e scegliamo con attenzione gli uomini giusti capaci di fare la differenza in una battaglia in mare aperto contro fregate e galeoni. Facciamoci trasportare dal loro ardore quando esultando salutano il loro capitano pronto a salpare per una nuova avventura!

Il Mare sarà alla nostra mercé!

Redbreast

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...